Come prevenire le mani screpolate

Le nostre offerte mensili
Come prevenire le mani screpolate 02 Febbraio 2023

Freddo e gelo stanno attanagliando ancora le nostre città? Il nostro corpo ne può risentire, soprattutto nelle zone più esposte alle temperature rigide, come viso e mani. Proprio queste ultime possono irritarsi e seccarsi con estrema facilità, provocando rossore, screpolature e anche piccoli tagli sulla cute.

Cosa fare per evitare che le mani si screpolino a causa delle intemperie? La parola d’ordine è prevenzione. Proteggerle prima che sia troppo tardi, infatti, consente di evitare i tanto fastidiosi dolori tipici della screpolatura. Per questo, l’utilizzo durante tutto l’anno di creme per le mani nutrienti, che preservino la concentrazione dei grassi presenti nella cute, è fondamentale per scongiurare gli effetti sulle mani delle basse temperature.

Sono molto consigliate le creme ricche di burro o olio vegetale, in grado di idratare le mani, svolgendo anche un'azione emolliente. Come quelle a base di burro di karitè, camomilla, cocco e calendula. Grazie alla loro componente grassa, queste creme aiutano a rinforzare il film idrolipidico cutaneo, che protegge le mani e scongiura il rossore e le screpolature.

Ma non è tutto: non sono solo le temperature rigide ad essere cattive alleate per la salute delle mani. Anche l’acqua fredda, infatti, contribuisce ad aumentare l'irritazione e il bruciore. Per questo è importante scegliere saponi non aggressivi che, oltre a detergere con cura le mani, sappiano proteggere l’epidermide senza irritarla.

Per dire addio alle mani screpolate chiedi sempre consiglio al tuo farmacista: sarà in grado di consigliarti la migliore soluzione per la protezione e il nutrimento della cute da secchezza, arrossamenti e screpolature.

Ultime news
  • Bambini: difese immunitarie forti sin dalla nascita

    21 Ottobre 2023

    Quando si parla di sistema immunitario, anche nei bambini, si fa riferimento ad alcuni elementi come le vitamine, l'energia, gli anticorpi. La loro produzione dipende dal microbiota, che è l'insieme dei microrganismi che popola il tratto digerente, in particolare l'intestino.

    Oltre mille miliardi virus, batteri, protozoi, funghi, comunicano tra loro agendo come un organismo unico, indispensabile per una crescita corretta e sana.

    Alcuni recenti studi hanno evidenziato che i bambini fortemente allergici hanno popolazioni ridotte di "Lattobacilli", e che ad una colonizzazione dell'intestino da parte di "Clostridium difficile" è associata a dermatite atopica e asma nei primi sei anni di vita.

    La formazione del microbiota comincia subito dopo la nascita, con il passaggio del neonato dal canale del parto, e intorno ai tre anni è simile in tutto a quello di un adulto.

    Per la composizione del microbiota l'allattamento al seno è cruciale, per questo molti pediatri insistono sull'importanza di allungare i tempi dell'allattamento al fine di rafforzare il sistema immunitario dei bambini.

    Infatti, i composti bioattivi presenti nel latte materno promuovono lo sviluppo di varie specie di "Bifidobacterium" essenziali per il suo equilibrio.

    C'è poi un secondo momento importante nella vita di un bambino, ed è quello dello svezzamento.

    In questa fase una dieta ricca di verdura, frutta e cereali integrali garantisce un elevato apporto di fibre, che favoriscono la massima diversità (e ricchezza) del microbiota.

    I cibi da privilegiare durante lo svezzamento sono: olio extravergine di oliva, broccoli, cardi, cipolle, carote, cavoli neri, frutta, finocchi, cicoria, melenzane, radicchio, carciofi.

    Anche lo yogurt è ottimo: la fermentazione acida, ottenuta aggiungendo al latte i microrganismi "Lactobacillus bulgaricus" e "Streptococcus termophilus", contrasta la colonizzazione del microbiota da parte dei patogeni.

    Nella nostra farmacia trovi gli alimenti e i prodotti più adatti per il tuo bambino, dalla nascita allo svezzamento.

  • Dieta e integratori: ecco la ricetta per tutelare la salute della prostata

    19 Ottobre 2023

    Come detto più volte, seguire una corretta alimentazione può migliorare la nostra salute e aiutare il corpo a svolgere correttamente le sue funzioni.

    È il caso della prostata, una ghiandola maschile situata appena sotto la vescica, davanti al retto, e il cui benessere è fondamentale per la salute dell’uomo. Attraverso la prostata, infatti, passa l'uretra, il canale che porta all'esterno sia le urine che il liquido seminale.

    La salute di questa ghiandola può essere compromessa da alcuni fattori tra cui:

    • la pressione elevata,
    • il diabete,
    • il colesterolo alto
    • i trigliceridi alti

    che possono aumentare le probabilità di danneggiarla. Ma non solo.

    Anche il vizio del fumo e l’alimentazione possono interferire con il suo corretto funzionamento e in particolare, l’assunzione di cibi ricchi di zuccheri come i dolci, le carni rosse, fritture e l’abuso di grassi saturi, sono fortemente sconsigliati per garantirne la buona salute.

    Ricettario di buona salute

    Per questo è importante seguire una dieta equilibrata e sobria, privilegiando alimenti come frutta e verdura ricchi di antiossidanti naturali e le proteine della soia, che svolgono un ruolo protettivo contro lo sviluppo del cancro alla prostata.

    Esistono poi specifici integratori che influiscono positivamente come, ad esempio, quelli a base di:

    • serenoa repens, una pianta efficace a prevenirne l'ingrossamento e capace di ripristinare le normali funzionalità;
    • avovida, che svolge un'azione antinfiammatoria e ricostituente;
    • licopene, con proprietà antiossidanti;
    • zinco, che agisce sul sistema immunitario.

    Queste sostanze, unite ad una dieta corretta e all’attività fisica, possono migliorare la salute della prostata agendo a sostegno delle sue funzionalità. In caso di necessità, quindi, potete rivolgervi al vostro farmacista di fiducia che saprà indicarvi il prodotto migliore e il trattamento più adatto alle vostre esigenze.

  • Raffreddore neonatale: cos´è e come si cura

    17 Ottobre 2023

    L'età non conta, grandi o piccini, il raffreddore non risparmia davvero nessuno.

    Sono circa 200 i virus che portano a questa infiammazione della mucosa nasale, della faringe e in alcuni casi della gola. I sintomi sono piuttosto comuni, come il classico naso che cola, rialzo della temperatura, starnuti, tosse, inappetenza e difficoltà a dormire.


    Raffreddore: amico o nemico dei bambini?

    Sia negli adulti che nei bambini, se ben curato, non è una patologia preoccupante.

    Sapevate, piuttosto, che il raffreddore neonatale può essere utile? Nei primi mesi di vita il nostro organismo inizia a produrre i cosiddetti "anticorpi delle memoria" che, ricordando l'incontro con l'agente infettivo, difendono l’organismo durante gli attacchi successivi.

    E tutti sappiamo che il raffreddore ci viene a trovare molto spesso.

    In più, i neonati sviluppano un'immunità momentanea che li protegge dal virus per un periodo dopo il contagio.


    Cure e prevenzione

    Per curare il raffreddore neonatale, è importante:

    • evitare antinfiammatori e antibiotici;
    • idratare il bambino facendogli bere molta;
    • liberare il naso dal muco, lavando le vie nasali con soluzioni saline apposite;
    • umidificare gli ambienti che favoriscono lo scioglimento del muco, riducendo la congestione nasale;
    • far riposare il piccolo, aiutando il sistema immunitario a reagire.

    Ricordatevi, il raffreddore è contagioso! Prevenirlo è possibile, per esempio lavando bene ciucci e giocattoli e tenendo il neonato lontano da chi sta affrontando questa forma virale.

    In ogni caso chiedete sempre consiglio al personale in farmacia che saprà darvi le giuste indicazioni per curare al meglio i sintomi del vostro bambino.
Rubriche
  • I BENEFICI DEL BAOBAB

    28 Febbraio 2024

    In questo nuovo articolo, vi parliamo del baobab,immaginiamo che lo conoscete, sapete che uno degli alberi più grandi originario dell'Africa e che può raggiungere fino ai 20 metri di altezza e il suo diametro può estendersi fino a 12 metri, la sua forma è misteriosa e particolare, lo rendo nel mondo un esemplare unico nel suo genere. Sapete che il frutto del baobab è ricco di benefici e proprietà che aiutano l'organismo a mantenersi sano? Beh, se non lo sapete o non lo conoscete, noi siamo qui per presentarvelo e rivelarvi tutto su di lui.

    Innanzitutto il sapore di questo frutto risulta essere un pò acido, ma contiene un elevato contenuto di vitamina C, i minerali, gli antiossidanti e non finisce qui.... Vediamo il baobab,nel dettaglio.

    Combatte lo stress, il prezioso contenuto di glucidi e vitamine, sono in grado di alleviare i sintomi provocati dallo stress fisico e mentale e incidono anche sull'umore rendendolo più stabile.

    Riduce il colesterolo, il baobab, grazie alle sue sostanze è in grado di abbassare il colesterolo considerato dannoso, prevenendo diverse malattie come l'ictus e l'infarto.

    Aiuta il fegato a depurarsi, facilita questa naturale funzione che permette a questo organo di eliminare tutte le tossine.

    Influisce andando a migliore il naturale funzione svolta dal cuore ed è un ottimo rimedio per prevenire le vene varicose.

    Il ferro, la sua assunzione, permette all'organismo di assorbire il ferro con più facilità.

    Calma i dolori mestruali e regolarizza il ciclo.

    Brucia i grassi, accelera il metabolismo e risulta un ottimo rimedio per perdere il peso fisico in eccesso. Ma deve essere sempre associato ad un'alimentazione sana e ad un pò di esercizio fisico.

    Antinfiammatorio, rende il sistema più forte proteggendolo da diverse infezioni o infiammazioni batteriche.

    Consiglio per un'assunzione sana, non superate i 5 grammi al giorno.

    Buon .... Baobab.....

  • L´ALIMENTAZIONE SPORTIVA

    21 Febbraio 2024

    Praticare sport regolarmente e con continuità è la scelta migliore, per mantenersi in buona salute fisica. Ormai tutti sappiamo, che allenarsi e praticare sport è sinonimo di benessere completo per l'organismo. Infatti, l'esercizio aerobico garantisce tanti benefici a livello fisico e psicologico. Questo tipo di disciplina è particolarmente indicata alle persone, che vogliono perdere peso e che soffrono di alcune patologie e in questo modo possono tenerle sotto controllo e migliorare la loro condizione clinica. Lo svolgimento di ogni attività fisica, deve essere personalizzata e una base solida, prevede di seguire un'alimentazione sana, corretta e, soprattutto equilibrata.

    In molti non danno il giusto valore all'alimentazione, perché se questa è adeguata i risultati che si otterranno saranno migliori. Un buon allenamento prevede una buona preparazione atletica, un perfetto recupero fisico e un'alimentazione nutriente. In poche parole, il nutrirsi in modo equilibrato permette di avere maggiore successo durante gli sforzi fisici, recuperare l'energia persa e rimanere in salute.

    La scelta dell'alimentazione deve essere personalizzata e mirata, in relazione alla disciplina che si decide di praticare. Questa sorta di "esame" deve essere effettuata da uno specialista che valuterà diversi fattori (il peso corporeo, l'altezza, le circonferenze, le analisi del sangue specifiche e molto altro). Il programma giusto e personalizzato aiuterà lo sportivo ad allenarsi bene, senza mettere a rischio la propria condizione di salute. Le strategie alimentari specifiche da seguire, miglioreranno le vostre performance durante lo svolgimento di ogni allenamento, permettendo un affaticamento minore, con un buon recupero fisico. Allenarsi, svolgere attività fisica o praticare sport sono le scelte migliori, per mantenere l'organismo in salute e l'alimentazione non deve essere mai messa in secondo piano.

    Non possiamo smettere di ricordarvi, che ogni scelta deve essere costruita su solide basi e non bisogna mai dare nulla per scontato, perché è importante valutare sempre ogni piccolo dettaglio.

    Vi auguriamo un buon allenamento.

  • MASCHERA PER IL VISO AL CAFFE´

    14 Febbraio 2024

    La donne, sono sempre un pò insoddisfatte, perché vorrebbero mantenere la pelle del loro viso sempre sana, bella e tonica. Ai tempi di oggi, non sono solo loro a essere molto attente a questo genere di argomento, perché anche il sesso maschile sembra essere molto interessato a questa discussione. L'invecchiamento cutaneo è una cosa normalissima, segna il tempo che passa sul nostro viso, ma con i rimedi naturali giusti, questo fenomeno si può rallentare. Oggi, in questo nuovo articolo vi presentiamo, i fondi del caffè con cui realizzeremo, una maschera tonificante ad effetto scrub per accontentare le donne e questa volta, anche gli uomini.

    Attenzione, per le donne il visodeve essere asciutto e perfettamente pulito. Per gli uomini, il deve essere viso asciutto, pulito e, possibilmente senza barba.

    MASCHERA PER IL VISO AL CAFFE' - adatta alle donne e gli uomini -

    Gli ingredienti che vi occorrono per la realizzazione sono:

    1 cucchiaino di fondi del caffè della moka

    1 cucchiaino di miele

    1 cucchiaino di olio extra vergine

    Per prima cosa, dopo esservi fatti un bel caffè con la moka, non gettate i fondi, anzi, prendetene un cucchiaino e metteteli in una ciotola di piccola dimensioni, aggiungetela quantità di miele e l'olio extra vergine come indicato nella ricetta. Mescolate con cura questi ingredienti tra di loro, con un mestolo in legno fino a quando non ottenete un impasto omogeneo e abbastanza cremoso. Ora, donne e uomini, procedete stendendo la vostra maschera al caffè, in piccole porzioni. Evitate il contorno occhi, che è estremamente delicato e se volete potete una metterne una minuscola quantità, sulle labbra e lasciate in posa per 15 minuti. Trascorso questo breve tempo, sciacquate il tutto con acqua tiepida e durante questo momento di risciacquo il composto svolgerà, anche la funzione di uno scrub, esfoliando l'epidermide e rimuovendo tutte le cellule morte e che creano impurità sul viso.

    Ripetete questo trattamento, almeno una volta a settimana e la vostra pelle, sarà visibilmente più giovane...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente.

La legge afferma che possiamo memorizzare i cookie sul tuo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie ci serve il tuo permesso.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono posti da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine.

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.
I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi
I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.
I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.
I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.